Immagina un uomo  sempre in giro per il mondo e che di luoghi ne ha visti… questo uomo è Philippe Starck. In una intervista per la rivista italiana Traveller (edizione Dicembre 2012) lui ammete che viaggia tutti i giorni e spiega come ci riesce: “in compenso, da questo ‘disastro’ personale ho però due vantaggi: il primo è che viaggio sempre con mia moglie e ci divertiamo; e l’altro è che abbiamo il nostro comodo aereo privato.”

Dopo questa breve introduzione arriva la domandona del giornalista: “Quale Paese mette al primo posto per l’arte?” E voi cosa pensate Mr. Starck abbia risposto? Parigi? Italia? New York? No, no, no.  L’uomo che è sinonimo di design e creatività non potrebbe mai dare una risposta ovvia. Ed ecco la sua:

Inhotim, nell’Est del Brasile, vicino a Belo Horizonte. Là, un genio chiamato Bernardo Paz ha speso la sua vita e il suo denaro per creare il più grande parco della storia dedicato all’arte. Bernardo stesso è un’opera d’arte.

E voi, quale Paese mettete al primo posto per l’arte? 😉

traveller